La fama postuma di John Stump (e della sua insuonabile "Faerie's aire and death waltz").
Published 8/25/2011 in Parole di musica
Author Filippo Maria Caggiani
Le storie di musicisti "dannati" mi hanno sempre affascinato, così come quelle dei musicisti misconosciuti in vita e glorificati dopo la morte. Al secondo caso appartiene la storia che sto per raccontarvi. John Stump (1944 - 2006) è stato un musicista americano che, pur non avendo mai conosciuto la fama durante la sua vita, ha cominciato ad avere un'aura di genio dopo la morte, grazie soprattutto ad una sua composizione intitolata "Faerie's aire and death waltz". La particolarità di questo brano è tutta nella bizzarria dello spartito, che - anche a chi ha poca dimestichezza con la notazione musicale - appare più come musica per gli occhi che come musica per essere effettivamente suonata. Infatti, si tratta di una musica pressoché impossibile da eseguire, se non facendo ricorso ad ampie dosi di fantasia, visto che le notazioni sullo spartito fanno riferimento a cose come "inserimento di... read more ❯
Una calda estate in solitudine, da Paolo Conte a Raphael Gualazzi.
Published 8/24/2011 in Parole di musica
Author Filippo Maria Caggiani
Oggi verso mezzogiorno, mentre ero annichilito dal caldo insopportabile della mia auto senza aria condizionata, sento improvvisamente provenire dalla radio le parole di una canzone, nelle quali mi sono immedesimato istantaneamente: "Calda estate non si riesce a far più niente / che morire sotto il sole tra le gabole e la gente / e non so più dove andare ma non voglio questa gente / dove sei [...]". La canzone, bellissima, è "Calda estate (dove sei)" di Raphael Gualazzi, e devo dire che - al di là della facile associazione con la mia sfortunata condizione di automobilista sotto il sole - ha subito richiamato alla memoria un'altra canzone che tratta lo stesso tema, ovvero "Azzurro" di Paolo Conte, che comincia con queste parole: "Cerco l'estate tutto l'anno / e all'improvviso eccola qua / Lei è partita per le spiagge / e sono solo quassù in città / Sento fischiare sopra i tetti / un aeroplano che... read more ❯
Quel Rokkaccio di Vasco Rossi.
Published 8/22/2011 in Parole di musica
Author Filippo Maria Caggiani
Da qualche settimana a questa parte tutti sembrano prestare grande attenzione alla passione di Vasco Rossi per il web: televisioni e giornali (sia online che offline) rilanciano puntualmente i suoi "clippini", ovvero quei video in cui il rocker si spoglia del suo mito per mostrarsi nella sua quotidianità di "social rocker". Al di là dei commenti sul contenuto di ogni singolo video (non penso abbia grande importanza commentare: ognuno può trarre da sé le proprie conclusioni), la cosa interessante è il fatto stesso che un personaggio di questo calibro abbia deciso di mostrarsi per come è, nel bene e nel male. Penso che sia una scelta coraggiosa, molto rock, anche. De-mitizzare il mito, rendere quotidiano un personaggio pubblico che normalmente viene percepito come lontano e inaccessibile nella sua sfera privata, è un'altra delle grandi possibilità offerte da internet. Chiunque - famoso o no, mito o non mito - può mettersi... read more ❯
Jack Conte - VS4
Published 8/5/2011 in Parole di musica
Author Filippo Maria Caggiani
Ogni tanto capita di tornare a vivere la sensazione di semplice e spontanea felicità tipica dei bambini. Ecco, oggi sono stato felice come un bambino quando, tornando a casa dal mare, ho trovato sulla cassetta della posta il pacchetto di Amazon con alcuni CD di  Jack Conte, che avevo ordinato alcune settimane fa. Evidentemente aspettavo questi CD con una certa impazienza, visto che nel frattempo ho ascoltato tutte (o quasi) le canzoni di Jack dal suo canale su YouTube. Ora, finalmente, posso ascoltare con calma il suo meraviglioso album "VS4", e i due EP che ho comprato insieme: "Sleep in color" e "Nightmares and daydreams". In "VS4" Jack Conte passa con disinvoltura da atmosfere grunge a raffinatissime armonizzazioni vocali, ed è evidente che alla base dell'aspetto più propriamente "stradarolo" c'è una solida preparazione classica, che traspare sia dalle suddette armonizzazioni che dalle partiture scritte per l'organico da camera a completamento degli... read more ❯
Morta Amy Winehouse.
Published 7/23/2011 in Parole di musica
Author Filippo Maria Caggiani
Amy Winehouse è stata trovata morta nel suo appartamento a Londra, a Camdem Square. La notizia è stata data da SkyNews poco fa. La polizia ha confermato il decesso, che è avvenuto per cause al momento ancora sconosciute.  Un'ambulanza era stata chiamata dopo le ore 16.00 (le 17.00 in Italia), ma non è arrivata in tempo per salvare la cantante ventisettenne. Amy Winehoouse recentemente era stata costretta ad annullare il suo tour per problemi di alcol: avevo accennato a questo fatto in un precedente post, ma ovviamente questa notizia non può che suscitare grande shock in tutti gli appassionati di musica. read more ❯